venerdì 17 dicembre 2010

EMILY E LE ALTRE di Gabriella Sica

Ciao, oggi stavo cercando un libro sulla Feltrinelli Online e mi sono imbattuta in questo che sembra veramente interessante...
TITOLO: Emily e le altre.
AUTORE:  Gabriella Sica
EDITORE: Cooper Editore
PREZZO: 12,00Euro
“Senza strategia la nostra lotta / uno era per l’altra il Fortino Rosa”: il verso di Emily Dickinson è il motore d’accensione di un’originale e immaginaria linea della grande poesia. Intorno a Emily viene ricostruita una luminosa costellazione delle “altre” che l’hanno preceduta o amata o tradotta: Elizabeth Barrett Browning, Elizabeth Bishop, e poi Margherita Guidacci, Cristina Campo, Nadia Campana e Amelia Rosselli. Una luce, un filo invisibile che le lega e le sostiene nella complessa via della creazione poetica e nella vita messa a dura prova dal rischio sempre alto dello scrivere. Di questo, oltre che della strepitosa vicenda poetica e umana della Dickinson, ci parla Gabriella Sica, una voce della poesia italiana degli ultimi trent’anni, attraverso una prosa ariosa e profonda, libera dai generi letterari, in cui si affiancano narrazione, poesie e traduzioni. Emozionante pensare che siano anche le nostre le “mani invisibili” dei posteri a cui Emily aveva affidato i suoi folgoranti “messaggi dalle praterie”.

L'AUTRICE: Gabriella Sica, nata a Viterbo, vive a Roma. Ha pubblicato i libri di poesia: La famosa vita (1986), Vicolo del Bologna (1992), Poesie bambine (1997), Poesie familiari (2001) e Le lacrime delle cose (Moretti & Vitali, 2009). Tra le traduzioni delle sue poesie, in volume: No sentiràs el ruisenor que llora (Siviglia, 2005). Sue poesie recenti sono apparse nelT"Almanacco dello Specchio" (2007), su cui aveva già pubblicato nel 1983. Ha fondato e diretto dal 1980 al 1987 la rivista "Prato pagano"e curato La parola ritrovata. Ultime tendenze della poesia italiana (1995). Ha inoltre pubblicato Sia dato credito all'invisibile. Prose e saggi (2000) e Scrivere in versi. Metrica e poesia (1997 e 2003). Ha realizzato per la Rai sei video su Ungaretti, Montale, Pasolini, Saba, Penna e Caproni, i primi tre usciti in videocassetta da Einaudi nel 2000 e nel 2001. Negli ultimi anni ha pubblicato interventi su alcuni giornali ("la Repubblica", "Corriere della Sera" e "La Stampa").

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)