martedì 14 novembre 2017

ℒucca Comics & Games + Pisa ℬook ℱ estival ● 2017

BUONDÌ amici lettori e amiche lettrici, buon martedì ! È stata una settimana intensissima quella appena trascorsa. Fra fiere del fumetto, test e fiere del libro c'è mancato tanto così 👌 dall'accopparmi da sola. Se mi seguite su IG vi ho già parlato un po' di entrambe le esperienze ma ci tenevo a raccontarvi qualcosa anche qui sul blog.

ℒucca Comics & Games


Sono stata a Lucca l'ultimo giorno di fiera, il 5 novembre, il giorno del diluvio universale. Grazie a questa "magnifica esperienza" posso affermare senza ombra di dubbio che gli zaini Kanken sono super impermeabili💦, perchè ,appena arrivata, il mio povero bimbo ha fatto un volo di mezzo metro ed è finito dentro una mega pozzanghera senza mollare l'intero contenuto 💪. Vista la pioggia a catinelle ho fatto tappa fissa al Padiglione Napoleone per gran parte della mattinata. Allo STAND ITALY COMICS ho trovato (a sorpresa) il fumetto di WYNONNA EARP. RITORNO A CASA , che ho già letto e di cui vi parlerò presto. Allo STAND BAO PUBLISHING (che aveva una scenografia pazzesca!) ho recuperato SAGA. VOLUME 2. Il bello però è arrivato allo STAND TUNUÉ quando ho recuperato NOTTETEMPO. Era presente anche l'autore, LUCA RUSSO, che ha gentilmente sketchato la copia appena acquistata. Da quel momento in poi il mio cervello è antato in tilt e, a parte LA CASA di PACO ROCA, non ho più acquistato niente. Purtroppo, causa pioggia, mi sono persa tutta la parte dedicata a Stranger Things 😔 Ho però acquistato il mio primo Funko Pop!
è bellissimo! 😍
È stata proprio una bella giornata, caotica ma molto emozionante.

●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●

Pisa ℬook ℱ estival


Ho visitato questa meravigliosa fiera della piccola e media editoria, tutta toscana, domenica, insieme a mia nonna, come faccio ogni anno 😊. Non avevo programmato niente di particolare se non passare a dare un'occhiata allo STAND DELRAI, per la prima volta a Pisa. Mia nonna, la donna con il portafoglio più veloce del West, ha deciso di farmi un regalone e prendermi i primi tre volumi della Rya Series di BARBARA BOLZAN (FRACTURE, SACRIFICE, DECEPTION). Allo STAND LA VITA FELICE ho recuperato due chicchine deliziose: ANGELINE O LA CASA DEGLI SPETTRI e METAMORFOSI E ALTRE STORIE GOTICHE. Infine, sono riuscita a scovare anche un fumetto molto carino (già letto) allo STAND LA CORTE EDITORE, QUESTA È LA MIA CITTÀ. Quando si parla di virus mortali e ambientazioni apocalittiche mi illumino 😍.

Che ne dite? Avete mai partecipato a queste due bellissime manifestazioni?
UN ABBRACCIO

lunedì 13 novembre 2017

ℓetturedeℓmese di ● a g o s t o 🍒

BUONDÌ amici lettori e amiche lettrici, buon lunedì! Siamo già con un piede nell'inverno e, lo ammetto, mi vergogno un po' a parlarvi adesso delle letture del mese di agosto ma sono rimasta tristemente indietro. Che novità! Bando alle ciance, durante il mese di agosto ho letto 2 fumetti e 2 libri.Un buon traguardo considerato che è stato un mese caldissimo 🔥e io con il caldo non carburo bene.

ℓetturedeℓmese


🍒 FINCHÈ ZOMBIE NON CI SEPARI di JESSE PETERSEN (#MultiplayerEdizioni). Avevo lasciato la lettura di questo libro a metà da un paio di anni e quest'estate, complice una domenica al mare, ho deciso di riprenderne in mano la situescion. È il primo libro della trilogia #LIVINGWITHTHEDEAD , serie che mescola l'horror a base di cervelli marci con l'ironia tipica della commedia divertente. Protagonisti sono due coniugi in crisi matrimoniale, Sarah e David, che, fra un battibecco e l'altro, scoprono quanto possa essere terapeutica un'apocalisse zombie. Peccato non abbia funzionato alla stessa maniera anche per Rick e Lori 😜 L'aspetto originale della serie, che tutto sommato per ambientazione e evoluzione degli eventi non lo è affatto, è che ciascun capitolo è corredato da una sorta di consiglio motivazionale per reinsaldare il legame di coppia.

🍒 LA CONTEA DEI RUOTANTI di FRANCO BOMPREZZI (#IlPrato) appartiene al filone delle storie distopiche. L'azione si svolge nella Contea della Sacra Ruota, società distopica, fondata dopo la Rivoluzione dei Disabili, in cui i camminanti sono banditi e i pochi presenti "riabilitati".
Non ho amato particolarmente lo stile dell'autore, troppo asciutto, asettico, per i miei gusti, ma ne ho apprezzato moltissimo le tematiche. Prima fra tutte quella delle barriere architettoniche e psicologiche che esistono nella nostra società per quanto concerne la disabilità. Il valore della diversità, caratteristica assolutamente da non stigmatizzare ma valorizzare. Insomma, se sentite il bisogno di una lettura che faccia riflettere, La contea dei ruotanti fa decisamente al caso vostro.

🍒LA GENERAZIONE di FLAVIA BIONDI (#BaoPublishing) è un fumetto - brossurato, in bianco e nero- che parla di crescita personale e soprattutto del concetto di "famiglia", quel legame forte che unisce e ancora l'un l'altro i suoi membri, come le radici di un albero, ispessite dalle emozioni e dai ricordi condivisi di generazione in generazione. Flavia Biondi affronta le tematiche in una maniera veramente dolce e emozionante, specialmente sul finale, che ho trovato strappalacrime. Matteo ritorna a casa dopo tre anni trascorsi a Milano. Ancora più perso di quando è fuggito dal proprio paese per non affrontare il giudizio del "babbo". Quest'ambientazione toscana, che traspare anche dai dialoghi, da brava toscanina mi ha accalappiata, lo ammetto. Ed è stato bello seguire il percorso di crescita del protagonista, dal suo sentirsi un fascio di inutili atomi alla realizzazione delle proprie potenzialità. Certe volte bisogna tornare a casa per ritrovare la propria strada e capire quanto la famiglia sia la nostra forza.

Zia B dice che siamo tutte mele. Che le famiglie sono come un albero carico di frutta. E che quando siamo maturi, succede che ci stacchiamo e andiamo via.

🍒RUGHE di PACO ROCA (#Tunué) è un fumetto -cartonato, a colori-di una grazie e dolcezza uniche. Protagonista delle tavole è Emilio, affetto dal morbo di Alzheimer, che il figlio decide di inserire in una Residenza per anziani. Credo di poter affermare, senza ombra di dubbio, che non mi ero mai commossa tanto leggendo un fumetto prima di questo. Forse perchè quella delle RSA è una realtà che ho vissuto sulla mia stessa pelle e perchè in molte delle situazioni rappresentate ho avuto un senso fortissimo di déjà-vu, di situazioni già vissute. La corsa alle medicine, la ginnastica mattutina, le conversazioni sconnesse e sgangherate, i ricordi che, come fotografie, sfuggono alla memoria sempre più debole con il tempo che passa. L'impotenza dei familiari, i sensi di colpa, i piccoli momenti di gioia condivisi con gli ospiti e gli operatori. La tristezza delle ultime pagine è stata dura da digerire. Paco Roca è riuscito a rappresentare il decorso di una delle più brutte forme di demenza senile con un'efficacia che lascia a bocca aperta, con gli occhi pieni di lacrime e il cuore pesante. Solo una parola: leggetelo.

Voi che mi raccontate di bello? 
UN ABBRACCIO

lunedì 23 ottobre 2017

Cinque peℓℓicole ⚰ per la notte di ℋalloween

BUONDÌ amici lettori e amiche lettrici, è da un mese che non ci scriviamo!  Mi siete mancati, mi è mancato scrivere sul blog e sproloquiare di libri 📚 Stamattina, all'insegna del #mainagioia che per la gran parte ha carattarizzato questo mio 2017, il mio vetustissimo e-Reader della Sony ha tirato le cuoia. Spero di riuscire a rianimarlo presto ma...sigh, non ci conto tanto. Il tema del post di oggi è "orrorifico". Vorrei consigliarvi un paio di pellicole/serie tv perfette per questo periodo. Il mese di ottobre è uno dei miei preferiti. La natura cambia i suoi colori. La temperatura si abbassa, nell'aria si inizia a respirare il profumo delle castagne e dei funghi appena raccolti.

cinque peℓℓicole ⚰ per la notte di ℋalloween

🍁SLASHER è una serie tv canadese che potete trovare su NETFLIX. Se siete amanti dello splatter e gli sbudellamenti feroci non disturbano il vostro stomaco, questo telefilm fa decisamente per voi. La prima stagione (8 EPISODI) si intitola L'ESECUTORE e ruota intorno al personaggio di Sarah Bennett, giovane artista orfana di genitori, assassinati il giorno della sua nascita, la notte di Halloween, da un killer incappucciato. La furia omicida del killer, che uccide i peccatori dei sette peccati capitali, riprende misteriosamente ad infuriare, terrorizzando la cittadina, non appena la ragazza decide di tornare nella propria città natale per iniziare una nuova vita. La seconda stagione (8 EPISODI) invece si intitola GUILTY PARTY e ruota attorno al crudele omicidio di una ragazza. Ho appena iniziato a guardarla e credo proprio sarà la protagonista della mia maratona horror per la notte di Halloween.

🍁IT. Ho una domanda per voi, miei cari amici. Siete pronti a galleggiare? 🎈Finalmente, ieri sera, sono andata a vedere IT al cinema. Ero pronta a schizzare dalla poltrona, terrorizzata, e invece non ho trovato il film affatto spaventoso, semmai molto inquietante. C’è stata una sola scena a farmi sudare freddo. Senza fare spoiler, quella dello scantinato. Ecco, lì mi si sono rizzati tutti i peli delle braccia. La storia è ambientata a Derry (anni ‘80) , nel Maine, e vede come protagonisti un gruppetto di bambini (la banda dei “perdenti”) e la misteriosa entità di Pennywise, il clown ballerino. Stephen King ha affermato che l’arte di scrivere storie “è uno dei più importanti modi di cercare un senso nelle nostre vite e nel sovente terribile mondo che ci circonda. è il modo in cui rispondiamo alla domanda: come possono accadere cose del genere?” (cit. postilla di "Notte buia niente stelle"). Come accade praticamente sempre (e lo fa anche con questa storia) la mente contorta del nostro amato scrittore riesce a dare risposte incredibilmente spaventose a questa domanda. La caratterizzazione di Pennywise ha infatti molto della figura di un pedofilo (o predatore sessuale), che attrae i bambini mostrandosi prima amichevole e poi svelando il suo orribile volto. La cosa più inquietante è che tutte le sparizioni dei bambini passano quasi completamente sotto silenzio. Tutto sommato, il film mi è piaciuto.A tratti alcune battute dei giovani protagonisti mi hanno fatto sorridere e ho trovato Bill Skarsgard veramente brillante. Adesso non mi resta che recuperare la mini-serie degli anni ‘90 e il capolavoro del Re.

🍁STRANGER THINGS. Di questa mervigliosa serie tv di fantascienza sto aspettando a gloria l'uscita della seconda stagione su NETFLIX. La caratteristica che mi ha colpito di più è l'atmosfera da cinema fantascientifico anni '80. In una fantastica cittadina dell'Indiana iniziano a manifestarsi strani e inquietanti fenomeni, un ragazzino scompare nel nulla e al suo posto appare una ragazza dotata di poteri telecinetici.

🍁IL GIOCO DI GERALD è un film prodotto da NETFLIX, tratto dall'omonimo racconto di Stephen King. È il classico esempio di come King sia bravissimo a confondere le idee allo spettatore. Non si può essere mai certi di ciò che i nostri occhi vedono. In ogni caso, la storia ha come protagonisti una coppia di mezza età ormai appassita. Per cercare di riaccendere la passione decidono di trascorrere un "focoso" weekend ,all'insegna della trasgressione, nella proprietà di campagna. Nel bel mezzo di un gioco erotico Gerald perde i sensi e muore lasciando Jessie, la moglie, ammanettata al letto, alle prese con i partoriti mostri dalla propria mente (e non solo).

🍁1922 è un altro film tratto dall'omonimo romanzo breve di Stephen King e prodotto da NETFLIX (e che ho iniziato a guardare proprio oggi). Durante il mese scorso ho avuto modo di leggere l'inquietantissimo racconto quindi non vedo l'ora di scoprire quanto delle emozioni create da King sulla carta il regista sia riuscito a trasportare sullo schermo. La storia racconta della confessione di Wilfred James, agricoltore del Nebraska, che racconta ai suoi lettori di come abbia ucciso la moglie Arlette per riuscire a conservare un po' di acri di terreno coltivabili e di come ciò lo abbia portato alla rovina.

Che ne dite? 
UN ABBRACCIO